This is the blog for Franko B's sculpture class at Accademia di Belle Arti di Macerata, Italy.

Follow by Email

Jenny,un nome, mille mondi

sono diventata un muro di mattoni senza cemento..così in bilico tra l'essere e lo scomparire....
vicina all'autodistruzioneinquietanti pensieri mi urlano dentro,vorrei che tutto tacesse e mi lasciasse vivere la mia vita...non è una grande vita che vorrei fare,la mia,ma vorrei farlo senza presse alla testa..

un altro giorno se ne va e il sole tramonta, noncurante di quello passato..

Scende senza pietà senza rimorsi imperterrita,
scende sulla città la pioggia
scende facendo rumori liquidi
io l'ascolto e mi chiedo perchè scenda..
e adoro ascoltarla sbattere qua e la, scivolare
la pioggia bagna dove cade,
ma poi sparisce.
l'uomo è come la pioggia?

così contraddittoria ed esplicita mi ritrovo infine a scrivere di nuovo.
le dita battono sui tasti e io vado spedita come un treno così il rumore concitato dei tasti battuti copre la pioggia ma non riesco a fermarmi, scrivo ....

molti mi vedono come una donna forte ,molti hanno paura di me,molti altri ridono di me....

fin da piccola cambiai diverse case e città(cosa che mi è rimasta oggi) cambiai amicizie e tutto,
sono sempre stata una bambina "strana",ma calma,cadevo con la bici e mi sbucciavo di continuo le ginocchia,stavo sopra i nostri alberi di amarene a sognare e preparavo spettacoli anche da piccola,che tenevo durante i pomeriggi ,organizzavo "incontri" sotto al noce con cibo e amici poi siamo partiti da là dove ho lasciato un pezzo del mio cuore,dove vivevo con mia madre, perchè mio padre non c'era mai...
ci siamo trasferiti ,dopo aver cambiato 3 case, a san benedetto del tronto in provincia di ascoli, a casa dei miei nonni...l'uomo che ho come spunto è mio nonno,era un marinaio,da lui ho preso la passione per gli indiani d'america e i cowboy,la lettura,le notti sveglie,il misticismo e le mitologie degli antichi popoli...i suoi racconti sull'africa,sull'america....io ne ero incantata....(sono tutt'oggi appassionata di antiche civiltà.)
è stato l'uomo che mi ha amata di più in vita mia...lui partì definitivamente quando io avevo 12 anni....

..poi sono "cresciuta" ,ho iniziato a domandarmi una marea di cose,a sperimentare a sbattere il muso ovunque pur di averci provato,ma sempre con la forza di rialzarmi ancora più decisa di prima...li mi sono allontanata dalla mia famiglia perchè mi bloccavano totalmente e ho spinto per fare il liceo artistico a porto san giorgio....sono scappata 2 volte di casa,e tante altre cose...

dopo il mio primo amore ho passato alcuni anni di confusione depressiva,poi sembrava avessi trovato la tranquillità e l'affetto ,ma erano solo illusioni,mi ero imposta un comportamento,una vita che non era la mia...
così ho fatto di tutto per uscire da quella trappola dorata e mi sono ritrovata in balia della corrente che mi sembrava ancora più forte,confusioni indecisioni,scelte sbagliate,amori troppo intensi,malati e distruttivi...

ho iniziato ad esibirmi col gruppo in cui ero entrata da poco, the pussycats, in giro per l'italia,per locali rock,concerti,sembrava che avevo trovato il mio mondo,il mio modo di esprimere me stessa...
so che voglio usare il mio corpo come "opera d'arte in movimento",così iniziarono le malelingue da parte delle donne, chiamandomi troia,anche da parte di certi uomini,o al contrario l'avvicinamento di altri....

poi ancora un abbaglio dorato fortissimo,mesi di pace di amore..
poi rigettata a mare....


il mare,l'acqua un elemento che adoro quanto il fuoco...odio il mare d'estate,lo amo quando il vento freddo soffia e la spiaggia è nuda...mi siedo sugli scogli e penso e scrivo e bevo,passano ore e poi ritorno a casa...adoro stare immersa nella natura a contemplarla a porre domande e trovare risposte..

sembrava infine che avevo riacquistato la serenità,ma ho capito che la ruota gira sempre,così sono ricaduta sbagliando anche dopo la caduta.....
e ora la confusione mi ha accecata totalmente........
iniziai l'accademia frequentando la sezione di restauro che lasciai dopo un mese per iscrivermi a scultura.
ora non so più come esprimermi,disegno,tiro giù idee,e tutto mi sembra inutile,banale,oramai disegnato e passato....la scultura mi si semplifica in mente con pezzi di carta,colori bambole parrucche ma poi non riesco a mettere in pratica i miei disegni, i mostri che ho in testa..
tramite la scrittura riesco a far trasparire il mio mondo,anche tramite la fotografia,ma ho bisogno di essere sbloccata a livello plastico diciamo,mi sono chiusa come un riccio,sento spinte per creare oggetti "infantili" ,o freaks,una specie di mio mondo in cui mi chiudo dato che le prime persone che mi hanno fatta sentire diversa è la mia famiglia,poi amicizie,amori........in loro trovo una specie di rifugio.
ma di opere reali , oggi ne ho davvero poche,alcune le ho distrutte,o lasciate distruggere per odio dei miei lavori..
ovviamente, passando poco tempo in accademia ,reputandola causa del mio blocco emotivo e creativo , chiudendo la porta alle idee.
spero di poter trovare il modo di sbloccare il mondo che ho dentro..altrimenti credo che imploderò.........

scusate se inizio a parlare divento logorroica!

questi sono alcuni miei lavori, in ordine cronologico dal più vecchio al più recente.





No comments:

Post a Comment