This is the blog for Franko B's sculpture class at Accademia di Belle Arti di Macerata, Italy.

Follow by Email

Permesso....???















video


video

Il mio nome è Paolo Carta
Sono nato a Roma il 6 gennaio 1977, vivo e lavoro a Cagliari.
Mi sono laureato all'Accademia di Belle Arti di Sassari, la triennale nel 2005 e il biennio specialistico nel 2007.
Utilizzo la fotografia, il video, l'installazione e la performance. La mia ricerca è varia ma si focalizza soprattutto sul sociale.

paolocarta.matita@gmail.com
Matitainvista.com

5 comments:

  1. grazie paolo . e' stato molto bello di incontrarvi martedi scorso. a presto x franko

    ReplyDelete
  2. la performance con le gabbie mi ha fatto ricordare di un mio vecchio progetto, mai affrontato veramente. Ho visto con quanta serietà lo hai trattato e con quanta tragica ironia lo hai raccontato. Grazie per avermi fatto conoscere il tuo lavoro. ciao!

    ReplyDelete
  3. Ciao Monica...
    La "tragica ironia" penso sia una conseguenza non programmata del lavoro, nata durante lo svolgimento dello stesso... senza contare che a distanza di anni, mi pare sia del 2007, tutta la "seriosità" si è ovviamente sciolta, nonostante credo che questo mio lavoro, a cui ho dedicato tanto, non abbia mai saputo spiegarsi bene, ha sempre avuto bisogno di me... non ha mai camminato con le sue gambe, purtroppo. ;-)
    Senti, hai un sito, uno blog, dove posso vedere i tuoi lavori?

    ReplyDelete
  4. Ho un blog non da molto
    http://monicagattari.blogspot.com/
    e http://www.myspace.com/monicjm

    E' bello quando dici del tuo lavoro che "ha sempre avuto bisogno di me" e forse non dovrà obbligatoriamente camminare solo, no?
    Ho notato che spesso ci sei te che dirigi o te che agisci di prima persona, come arrivi a questi processi performativi? Cosa accade in pratica prima?
    grazie

    ReplyDelete
  5. A distanza di tempo quelle foto, in particolare quelle di backstage sembrano le più interessanti, forse proprio perchè si intravede l'interazione tra me e gli "ingabbiati".
    Descrivedere cosa ci sia prima non è facile... è un misto tra stomaco, cervello e cuore/anima, insieme a rigore e libertà di scelta. All'inizio sai cosa vuoi o devi fare, poi anche la casualità si prende la sua parte... forse è questo che ci distingue da un attore di teatro, noi non recitiamo una parte, il copione non l'abbiamo.

    Sto guardando il tuo blog... tra tanta propgettualità sembra ci sia voglia di materia...

    ReplyDelete