This is the blog for Franko B's sculpture class at Accademia di Belle Arti di Macerata, Italy.

Follow by Email

"PatchWorkdi500PaRole" di Claudio Simonetti


Porto San Giorgio (AP) 7 Febbraio 2009


(Immagine 1 : L’Inverno visto dal finestrino di un automobile sudata).

“Un piede dietro l’altro.
Biforcazioni, arresti, qualche passo falso, ma tengo la rotta. Poi una calma di bonaccia dissolve l’orientamento su un orizzonte piatto, nell’indistinto di occasioni, intenzioni, imprevisti”.

(Immagine 2 : Penso a come saranno le mie mani tra 20 anni e non le riesco a vedere).

“Faccio il viaggio di ritorno e ,ancora, la vita. Negli smottamenti della nostalgia, nelle creste delle passioni, nei crepacci del dolore, nei picchi del desiderio, la Vita”.

(Immagine 3 : Io, Vittima dell'inquietudine, di cui possiedo le lame taglienti e più affilate, con le quali recido lingua, gengive, guance e palato).

“I ricordi rimbalzano secondo l’estro di una memoria che mette a giogo sequenze di stagioni diverse. Frammenti di vita costretti in ingorghi di emozioni si animano in nuove composizioni per l’interferenza di un’eco, il frammento di un’immagine, l’increspatura di un profilo.
Dettagli".

(Immagine 4 : Ho drappeggi di velluto e damasco ad> appesantirmi l'anima, non riesco a nasconderli).

“Come se fosse ieri … e si intraprendono senza fatica lunghissimi viaggi a ritroso, mentre a stento si sanno descrivere volti e luoghi visti ogni giorno. E quante volte, anche a mettere sotto sopra la memoria, non si trovano che tracce di quanto ha lasciato solo il sapere di averlo vissuto, nell’opacità informe di sfondi, contorni, significati”.

(Immagine 5 : Premo con l'indice contro la vena del braccio. Se fossi io una Strega... Brandelli di carne. Lacrime. Se fossi io una Strega... Disperazione. Crudeltà. Se fossi io una Strega... Ingiustizia. Affanno. Se fossi io una Strega...Succhi di frutta. Preghiere).

“Forse le storie, come i viaggi, non sanno di prima e di dopo. Procedono trasversali a strappi, a differenze, a consonanze. E’ così che a posteriori le riconosciamo come nostre e raccontiamo quelle che non sono ancora finite”.

(Immagine 6 : La Paura che ti fa reagire perché il tuo istinto di sopravvivenza ha attivato l’allarme, è Vitale. La Paura che ti fa nascondere nell’attesa che il nemico ti scovi, è Mortale).
MooD:Barbara Balzerani.Cristina Donà.Isabella Santacroce.Sylvia Plath.

No comments:

Post a Comment