This is the blog for Franko B's sculpture class at Accademia di Belle Arti di Macerata, Italy.

Follow by Email

Still waiting for you

Il mio primo lavoro sul vuoto ha a che fare con la solitudine,l'abbandono,il vuoto come mancanza quindi.E'una rappresentazione di un vuoto interiore attraverso un vuoto "visibile"(se così si può dire),riscontrabile.
E' la trasposizione di un antico ricordo personale,nient'altro;personale ma condivisibile da chiunque abbia aspettato invano qualcuno a cui teneva,quindi credo da tutti.Ognuno di noi nella vita si è trovato in una situazione del genere,e se ciò avviene in un momento in cui siamo particolarmente fragili e la persona attesa è particolarmente importante questa mancanza non è colmabile.Mai più forse.Riusciamo a celarla in mille modi diversi agli altri,ma quando il ricordo si rifà vivo ci rendiamo conto che quella esperienza farà per sempre inevitabilmente parte di noi.
I due oggetti che ho utilizzato richiamano me e il luogo in cui ho vissuto questa esperienza.Un paio di scarpine da bambino ed una sedia,posti di fronte ad una finestra.
A volte sono di nuovo seduto su quella sedia di fronte la mia finestra.A volte,sono di nuovo in tutto e per tutto quel bambino.

No comments:

Post a Comment