This is the blog for Franko B's sculpture class at Accademia di Belle Arti di Macerata, Italy.

Follow by Email

Idea del mio lavoro sull'oggetto trovato

Sin da quando io mi trasferii nella mia attuale casa, il che vuol dire da quando ero bambino, andando alla scoperta di tutto quell'ambiente fino ad allora sconosciuto a me, entrai nella vecchia stalla che mio padre aveva trasformato in un laboratorio per fai-da-te. Questo posto era pieno (e lo è ancora) di vecchi attrezzi e pezzi di ricambio di motori e molte altre cose. Una cosa in particolare mi ha sempre attratto: tra tutti qui pezzi di motore che per me sono stati sempre sconosciuti (ancora adesso di motori non capisco molto) sono stato tartassato dall'ignoto significato che potevano avere, chiaramente a livello tecnico.
In questo lavoro ho cercato di porre un accento sui significati che diamo alle cose. Infatti, magari non rendendocene conto, ogni volta che troviamo qualcosa, automaticamente cerchiamo di darle un significato. Curioso è il caso di come in latino i verbi "trovare" ed "inventare", si traducano entrambi con il verbo "INVENTARE". In questo passaggio di significato ho deciso di voler creare un'istallazione in cui gli spettatori che entrano in contatto con essa siano portati a ricercare un significato all'oggetto che "trovano" in essa. Il fatto di porre un accento sul verbo INVENTARE è per far capire che il significato le cose ce lo hanno fintanto che glielo diamo noi. Quindi ho pensato come il significato di ogni cosa che noi troviamo, magari sia una invenzione: con questo non dico che non bisogni cercare e dare un significato alle cose, ma che non bisogna prendere quei valori collettivi come fossero dei valori giusti perchè sono in tanti ad averne. Il concetto di bene e male cambia di sfumature magari impercettibili di persona in persona ognuno secondo la propria esperienza, e con questo intendo dire che il valore che ogni oggetto ha per noi, forse valga per noi soltanto, e per questo noi dobbiamo difendere la nostra realtà, non andando in collisione con l'identità degli altri ma cercando di crescere con le diverse identità che tutti ci mostrano. I valori come la religione e la morale sono frutto di questa ricerca di un significato, ma sono ormai degenerati in una questione di supremazia su tutto il resto: una persona che per una qualche ragione è portata a commettere degli errori perchè segue una morale che deriva da una diversa cultura, ad esempio, viene vista come un'offesa alla nostra società, e una persona che nasce in un ambiente religioso e arriva al punto di voler intraprendere una strada che esce da quell'ambiente viene quasi visto come un eretico del medioevo. Siamo rimasti in un'epoca di fermo, statica, senza un progresso ma anzi con un regresso dovuto a questa società stantia in cui i significati devono essere oggettivi, per tutti come la maggioranza intende che tutto sia. Vorrei che quando qualcuno entri in contatto con il lavoro che ho in mente arrivi a dire: ma che senso ha? Che vuol dire? Che significato c'è dietro? Ed io vorrei poter annunciare a tutti di come il significato c'è ed è davanti agli occhi di tutti: le cose hanno solo il significato che gli vuoi dare, e se per te una cosa non è chiara o non trovi il senso, non chiamarla con un nome sofisticato; quella cosa rimane un mistero, ed è inutile fantasticarci cose assurde sopra. Il significato va cercato, ma non bisogna prendersi in giro con le proprie idee.

L'istallazione che ho pensato è semplice: vorrei appendere una parte di un motore che ho a casa, oppure diversi oggetti, con delle catene e appesi ad essi dei cartelli con scritto "ANCHE TU LO STAI CERCANDO?" naturalmente riferito al significato. Naturalmente molto di ciò che ho scritto sopra sono soltanto pensieri collegati all'argomento e non sono contenuti direttamente nell'istallazione. In essa vorrei solo porre l'accento sulla ricerca del significato delle cose che le persone trovano.

2 comments:

  1. Bel lavoro Pippo .... Più che altro c'è da aggiungere che in una società già povera di valori e più che va avanti se ne sta impoverendo sempre più; di quei elementi importanti per une giusta convivenza ...Al giorno d'oggi le persone sono fortemente influenzate dai media, dalla chiesa e dal clima fortemente negativo che le circonda ,purtroppo questo accade senza accorgercene...Siamo portati quindi nel pregiudicare a priori l' oggetto o ancora più grave una persona; senza il bisogno di porci alcun interrogativo o cercando di conoscere o indagare ,perchè siamo convinti di conoscere già tutto su di esso ... Questo è il grave errore !!!

    ReplyDelete